Ballata per il Monte di Fuoco. 2014
'A Ballad for Fire Mountain'
Solo show, June 2014 - Zafferana Etnea, Sicily

{image4}

Stood in the central Piazza of Zafferana Etnea, I look around. In one direction the crater of Mount Etna gazes back through the ancient bell towers of the church. She looms ominously over the town. In the other direction, an infinite span of ocean spreads out towards the edge of the world. I shrink in their presence. Etna gently hums in the background, beating with a slow heartbeat that pulses as often as she needs to breathe. The occasional thundering rumble, notable by it’s unusual frequency, reminds the conscience of the hot molten lava flowing through the mountain’s veins. Etna’s crater, often carpeted with clouds, breaks free – her open mouth smiles down on the town and their calm, hospitable and proud inhabitants.They embody the soul of Etna; harmoniously battling fire-mountain whilst cocooning themselves in her presence.

Mi trovo nella piazza centrale di Zafferana: mi guardo intorno. Da un lato, il cratere centrale che guarda indietro attraverso gli antichi campanili della Chiesa Madre, si profila minacciosamente sopra il paesino Etneo. Dall’altro, un arco infinito di oceano si estende verso i confini del mondo: arretro di fronte alla loro presenza! La Montagna canticchia delicatamente sullo sfondo, scandendo con un lento battito cardiaco e pulsando ogni qualvolta sente il bisogno di respirare. Gli occasionali boati così pieni di suono, che si fanno notare per l’insolita frequenza, ricordano la coscienza della lava incandescente che scorre tra le vene del Vulcano, il cui cratere spesso tappezzato di nuvole, sembra liberarsi per un attimo. La sua bocca aperta accenna un sorriso giù verso Zafferana e i suoi abitanti - docili, ospitali e orgogliosi - che incarnano l'essenza stessa dell'Etna, lottando armoniosamente contro questo “monte di fuoco” e al tempo stesso proteggendosi dalla sua presenza.

Piazza Umberto, Zafferana Etnea, maggio 2014